Come i nostri attuali computer anche le serrature dei portoni hanno bisogno di continui aggiornamenti, crescono le funzionalità e l’efficienza e i vecchi dispositivi sono facilmente soggetti a manomissione. Infatti la forzatura di vecchie serrature è ormai un gioco da ragazzi per i ladri anche meno esperti e ci si deve dunque adeguare alle novità per scongiurare un possibile pericolo. Per la difesa della propria abitazione occorre aggiornarsi e puntare su marchi fidati e di qualità, che presentano una gamma di prodotti studiati e testati per rendere la serratura il più possibile resistente e sicura. Per valutare quali siano le possibilità più vicine alle nostre esigenze, basta contattare il fabbro, per conoscere i pregi e i difetti dei singoli modelli e farci aiutare nella scelta. Rispettando i bisogni del cliente il fabbro ci indirizza verso il prodotto più sicuro e aggiornato.

Ciò che fa davvero la differenza quando si tratta di serrature sono il tipo di materiali impiegati nella realizzazione dei singoli componenti. La ricerca ha fatto passi da gigante in questo settore, con leghe metalliche che non vengono intaccate da ossidazione e ruggine anche in casi di estrema esposizione a climi difficili. Tra i migliori materiali per le finiture ci sono il nichel satinato e il cromo satinato che appaiono sempre di una lucentezza che incanta l’occhio, per le altre componenti troviamo l’ottone, ma soprattutto l’acciaio per le lamiere interne ed esterne, tutti materiali che sappiano sopportare notevoli sollecitazioni, dal momento che la serratura e il portone vengono sottoposti alle prove per stabilire la classe di sicurezza in cui andrà a situarsi. Per una porta di una normale abitazione si suggerisce la classe 3, che non ha un costo eccessivo ma assicura ottimi risultati nelle prove. E’ la classe che si trova nel mezzo, dal momento che la resistenza di porta e serratura si misurano in sei livelli.